Gli effetti del cibo sul corpo

Virus, batteri, parassiti

Ti è capitato mai di averle provate tutte, veramente tutte, e non riuscire a uscire da un problema di salute?

Hai pellegrinato qua e là da medici e terapeuti vari e ancora oggi non riesci a capire cosa cavolo hai?

Ecco a me è capitato siiii, io qualche anno fa ho rischiato grosso e nessun ma veramente nessuno riusciva a capire che cosa cavoli avessi!
L’incontro con l’alimentazione macrobiotica è stata un’ancora di salvezza, davvero un’ancora perché, quando non capisci che cavolo hai, alleggerire tutti processi del corpo con una alimentazione che porta un profondo equilibrio è stato veramente di grande aiuto.

Per cui io dico sempre: iniziamo a capire come porre rimedio ai nostri “mali” con un cibo che cura!
Mettiamo una base sicura!
Poi finalmente l’incontro con il bio magnetismo e la scoperta di avere un parassita nel fegato!
Ehh sì con quello che c’è nell’aria, con l’inquinamento dei terreni e del cibo e delle acque, beccarsi al giorno di oggi un virus, un batterio o un parassita può capitare, o anche se si frequentano tanti locali affollati o si viaggia tanto come me!

Ecco, se non sai più dove sbattere la testa vieni a scoprire il biomagnetismo medico, un modello medico, definito il più prodigioso dell’era moderna, scoperto del medico messicano, il dott. Isaac Goiz Duran.

Quando?
Giovedì 26 ottobre e martedì 14 novembre da Sale in Zucca, in via Santa chiara 45 a Torino, ore 19,45!

La terapeuta naturopata Nadia Ortolani ci spiegherà questo super mega interessante modello medico e insieme potrete capire e scoprire l’ostacolo al tuo star bene!

Leggi questo brano tratto dal sito ufficiale del biomagnetismo medico www.biomagnetismo.biz (il sito è solo in spagnolo e in inglese, infatti Nadia è una delle prime terapeute italiane che sono andate a studiare questo metodo negli Stati Uniti).

<<La coppia Biomagnetica presuppone la comunicazione con la saggezza del corpo per determinare, attraverso un dialogo binario (estensione – contrazione) tra il terapeuta e le cellule del corpo, la regione biomagnetica che si trova in uno stato di disfunzione e che è stata invasa da elementi patogeni.

A partire da questo, i campi irregolari si possono modificare con calamite per ristabilire sia l’equilibrio biomagnetico (frequenze cellulari) sia biochimico (PH, neuro trasmettitori, neuro regolatori, ormoni, enzimi).

Il metodo presuppone che la stragrande maggioranza delle malattie sono provocate da una infezione, sia micro, cioè invisibile, o macro a livello manifesto.

Il Biomagnetismo Medico è un sistema terapeutico sviluppato dal 1988; si utilizzano potenti calamite per combattere parassiti, batteri, funghi, virus ed altri germi che sono la causa di diverse malattie.
 

Il sistema consiste nel riconoscere i punti di energia alterati nell’organismo umano che mesi insieme provocano una malattia.

Il riconoscimento si effettua con calamite passive (non elettrificate né collegate con macchine elettroniche) che si applicano in diverse zone del corpo umano come se si trattasse di un tracking o uno scanner biomagnetico.

Una volta riconosciute e confermate queste zone con il loro potenziale energetico – sia che corrispondano a organi e tessuti che hanno subito l’alterazione- il terapeuta applica in questi punti un insieme di calamite per 20 -25 minuti per ogni persona.

La malattia si localizza nell’organo o nel tessuto in disequilibrio tra cariche positive e negative.

Se si corregge l’alterazione ionica, il problema scompare poiché si ritorna al punto di equilibrio. Il Biomagnetismo si occupa di questo grazie alla sua forza o energia delle polarità; la polarità negativa è capace di riequilibrare una carica patologica simile, che si annullano incontrandosi con la carica positiva.

Il Biomagnetismo è compatibile con qualsiasi altra forma di terapia (omeopatia, allopatia, Naturopatia, Fiori di Bach, Reiki, etc.) e la si può utilizzare simultaneamente con trattamenti allopatici tradizionali, sempre e quando si giustifichi il loro utilizzo e non si disponga di altra alternativa>>

Bene, bene, sei pronto/a a stare di nuovo veramente bene!

Giovedì 26 ottobre e martedì 14 novembre hai la tua possibilità!

Inizieremo con un menù con ricette miratissime dove io spiegherò l’effetto dei vari piatti sulla candida, sul sistema immunitario e sui cibi che favoriscono la moltiplicazione di questo fungo e di altri batteri e virus!

Dopo la cenetta Nadia ti accompagnerà in un viaggio nell’interessante mondo del biomagnetismo medico con slide ed approfondimenti sulla candida e altri virus, batteri e parassiti!

 

Love, trust, care
Silvia

 

P.S: noi intanto ieri abbiamo iniziato un altro meraviglioso gruppo di dieta pazza con il focus sull’intestino e per sette giorni il gruppetto inizia la sua giornata con un decotto di umeboshi-shoyu-bancha e kuzu, che scioglie gli eccessi acidi del corpo, alcalinizza tutto il tratto digerente ponendo rimedio a ernia iatale, reflussi e acidità e problematiche intestinali. Parlerò degli straordinari benefici di questo decotto anche Giovedì 26 ottobre e martedì 14 novembre perché per la candida insieme alle giuste dritte alimentari e al biomagnetismo è veramente risolutiva!

P.P.S: effetti del tuo menù naturale organizzatola vellutata Rosetta e le sue conseguenze sulla mia miglior ospite e testimonial della Cucina in Cambiamento!