Dimagrire con una nuova visione, Organizzare una cucina naturale, problemi di coppia, Questa pazza voglia di dolce

L’ Eros allo sbaraglio e la ricerca del gusto dolce!

Il gusto dolce per la donna è davvero cruciale!

Si si! lo sai anche tu che questo gusto ha un ruolo cruciale nell’equilibrio della tua vita!

E’ un gusto che noi donne ricerchiamo tantissimo e questa ricerca ha una ragione profonda!

Sai qual è?

In generale sia per l’uomo che per la donna il gusto dolce riporta al latte materno.

La nostra mamma ci nutriva e  ci tranquillizzava così: con il gusto dolce del suo latte, del suo abbraccio e del suo sguardo.

Il nostro cervello ne veniva nutrito  (ed è una delle ragioni per cui il nostro cervello si ciba non di eccessi di proteine ma di carboidrati e zuccheri complessi) come ogni parte del nostro essere.

Noi desideriamo sempre ritornare a quello stato di grazia o no?

Nella donna domina una energia che per l’ antica medicina tradizionale cinese è l’energia della terra!

All’energia terra la medicina tradizionale cinese collega il gusto dolce.

Nella donna domina questa energia che va dalla terra al cielo, da giù a su, e per questo movimento verso l’alto che apre noi siamo più espansive ed espressive rispetto all’uomo.

La donna inoltre è  più contratta di natura in quanto il suo baricentro è più basso e ha organi riproduttivi interni ma vive più a lungo, normalmente.

Nell’uomo domina invece l’energia che scende, l’energia del cielo che fa si ché i suoi organi riproduttivi siamo posti al di fuori, che sia meno colloquiale ed espansivo e abbia generalmente una vita più breve.

Queste differenze energetiche fanno si che uomini e donne abbiamo bisogni alimentari  diversi, soprattutto in un momento storico in cui domina un modo maschile di competizione e velocità.

In questo tipo di mondo la donna in particolare perde il desiderio, la libido e diventa molto contratta, ovvero yang, irascibile, impaziente, soffre di sindrome premestruale, ha cicli dolorosi ed irregolari, arriva alla menopausa molto gonfia e appesantita, soffre di dolori dietro le scapole e lombari, tende spesso a criticare.

Ha un forte desiderio di dolci, cioccolata, vino, pizzette.

Questi sintomi rovinano la qualità della vita e i rapporti.

Cosa fare?

Innanzitutto consiglio un bel pediluvio caldo (ad entrambi) e poi apportare qualche cambiamento alimentare: più zuppe, vellutate, meno pane, grissini, carne, insaccati e poi cominciare a cucinare a casa dei dolci buoni, ogni tanto, come questa ricetta un po’ afrodisiaca che ti lascio da provare.

E se poi vuoi veramente dare una sferzata al tuo eros che come il mio era allo sbaraglio puoi fare due cose:

  • abbonarti subito alla mia dieta naturale in equilibrio (www.cucinaincambiamento.com): un vero e proprio metodo per mangiare più verdure (sotto forma anche di decotti drenanti e calmanti) e sgonfiarti rilassandoti portando equilibrio alla tua libido calante e a tanti altri problemi di salute.
  • Fermare il tuo posto alla conferenza di giovedì 28 febbraio “Eros allo sbaraglio?” dove riceverai tante dritte facili e pratiche da me, da mio marito e dall’esperta di Feng Shui Raffaela Marescalco.

Intanto goditi un weekend piccante con questa ricetta deliziosa e molto simpatica:

Muffin di verdure afrodisiache

Ingredienti:

200 grammi di barbabietole già cotte

200 grammi di farina integrale

20 grammi di farina di mais fioretto

un pizzico di sale marino integrale

200 ml malto di riso o sciroppo di riso (250 se piace dolce)

50 gr di bacche di goji o uvetta

buccia grattugiata di una arancia

200 ml di latte di mandorle o bevanda vegetale

200 grammi di cioccolato amaro in polvere

100 ml di olio di oliva (non tanto profumato o di olio di semi di girasole deodorato)

1 bustina di lievito naturale

una grattugiata di radice di zenzero secco (mezzo cucchiaino)

mezzo cucchiaino di vaniglia

mezzo cucchiaino di cannella

Procedimento:

Cuocere le barbabietole o lavare quelle già cotte. Mescolate in una ciotola le farine con un pizzico di sale, il latte vegetale, la scorza di una arancia. Aggiungete la barbabietola e frullarla insieme alla farina (questo è il segreto della morbidezza) e il resto degli ingredienti.

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Versate l’impasto negli stampini dei muffin e quando il forno è caldo inserirli. Cuocere 20-25 minuti, spegnere e aspettare che raffreddi. Oppure cuocere a vapore.

La cottura di questi muffin a vapore è da provare perché è una cottura che non tende, anzi rilassa, e rende l’interno molto più morbido e molto più avvolgente quindi molto più adatto per una serata all’insegna del romanticismo e della passione.

Cuocere come se fosse la verdura a vapore, in un cestello sollevato coperto.

Fatemi sapere

Love, trust, care

Silvia

P.S: i posti alle nostre conferenze vanno sempre a ruba, non aspettare.

La conferenza si svolgerà da Sale in Zucca, in via Santa Chiara 45, Torino, angolo via Burzio dalle 19,45 alle 22 e si tratterà il tema del benessere della coppia.